Il Nostro Olio D’Oliva

“…. se vuoi scoprire il gusto originale della bruschetta, proprio come veniva realizzata nei tempi antichi, prova quest’ olio di Alvano e sentirai quanto vale. Ti da salute perchè è fatto con amore dal signor Alvano che è un vero intenditore. Un Amico ”

Questo è quello che gli amici scrivevano e dicevano dell’olio fatto da nostro nonno Alvano e questo è anche quello che nostra madre Lorella vuole continuare a produrre; un olio eccellente, sano e gustoso, estratto con tecniche tradizionali da un appropriato dosaggio di diverse varietà di olive locali, altamente selezionate e naturali. Aroma delicato e gusto intenso ma perfettamente equilibrati sono caratteristiche fondamentali per un olio ottenuto dalla prima spremitura a freddo adattandosi benissimo sia all’utilizzo a crudo che in cottura.

 

Antonella e Francesco Campanella

Raccolta

Tradizionale e manuale con l’ausilio di cassette in plastica con capienza massima di 25 kg.

Defogliatura

Pulitura dell’oliva mediante sistema meccanico che toglie le foglie dalle olive e le pulisce con il soffiaggio.

Molitura

Frangitura: Schiacciamento e frantumazione delle olive mediante sistemi meccanici.

Estrazione: A freddo. La pasta d’olio viene pressata in modo tale da far uscire il mosto d’oliva .

Separazione: Centrifugazione del mosto d’oliva

Conservazione dell’olio

Si consiglia di conservare chiuso in luogo fresco, lontano da fonti di calore e al riparo dalla luce ad una temperatura non inferiore ai 10 °C.

Temperatura di servizio

Si consiglia di servire ad una temperatura di 20 °C.

Olive

Leccino, Moraiolo e Frantoio.

Zona di produzione

Umbria, Italia.

Caratteristiche degli oliveti

Tipologia di allevamento: Sesto di impianto in asciutto, compreso tra m 8 x 8 e 10 x 10.

Altimetria: In media oltre i 300 m s.l.m.

Suolo: Limoso – argilloso, drenato e prevalentemente esposto ad est.

Clima: Escursioni termiche ampie tra il giorno e la notte, clima mite caratterizzato da inverni freddi ed estati calde.

Caratteristiche dell’olio

Colore: Verde vivo brillante.

Odore: Delicatamente profumato e poco pungente.

Sapore: Profondo e ricco di note vellutate.

 

LE PROPRIETA’ DELL’OLIO EXTRA VERGINE

L’olio extra vegine di oliva, secondo studi accreditati, presenta innumerevoli proprietà benefiche.
E’ dimostrato che la sua composizione riduce il colesterolo totale, diminuendo conseguentemente i rischi di insorgenza di malattie cardiovascolari. Provoca infatti una diminuizione del colesterolo “cattivo” (LDL), responsabile dell’arterosclerosi, mentre aumenta quello “buono” (HDL), pulitore delle arterie.
Ammorbidisce la pelle, aumenta la crescita dei capelli rinforzandone le radici, ed in particolare sostiene lo sviluppo dei bambini aumentando l’assorbimento del calcio nelle ossa.
Prodotto fondamentale dell’agricoltura e della tradizione alimentare mediterranea, l’olio extra vergine di oliva possiede caratteristiche organolettiche che oltre ad esaltare i cibi, apportando un indiscusso valore nutrizionale, è anche nutraceutico. Gli alimenti nutraceutici sono alimenti caratterizzati da proprietà in grado di regolare dei meccanismi che apportano un beneficio alla salute.

LA STORIA DELL’OLIO

Le origini dell’ulivo sono ancora sconosciute. Si narra che sia apparso in tempi preistorici, prima ancora della comparsa dell’uomo, nell’Asia Minore, zona che oggi ospita grandi distese di ulivi selvatici tra gli attuali Siria ed Iran. I Fenici diffusero questo tipo di coltivazione su tutte le coste del Mediterraneo, dell’Africa e del sud dell’Europa mentre gli Etruschi contribuirono alla diffusione sul territorio italiano. La storia contiene numerosi riferimenti ai benefici dell’olio e al valore simbolico delle olive e dell’albero dell’ulivo: simbolo di pace, fertilità, vittoria e immortalità. La Bibbia, infatti, nel libro della genesi, narra che Noè dopo il diluvio universale attese sette giorni prima di liberare una colomba che dopo poco ritornò con un ramoscello di ulivo nel becco. Gli ulivi sono anche testimoni d’eccezione della sofferenza di Gesù Cristo nell’orto del Getsemani sul Monte degli Ulivi. Il Corano contiene più di 200 menzioni reverenziali all’ulivo e riferimenti compaiono anche nell’Iliade e nell’Odissea.

Ippocrate, padre della moderna medicina, consigliava succo di olive fresche o impasti di olive macerate per curare rispettivamente malattie mentali e ulcera. Con i Greci le coltivazioni divennero sempre più intense ma furono i Romani che cercarono di coltivarli in tutti i territori conquistati essendo frutti polivalenti. Infatti, l’olio veniva utilizzato non solo per condire gli alimenti ma anche per i massaggi, in cosmetica , nella cura e nell’igiene personale.
Merito dei romani è anche l’invenzione delle tecniche di spremitura e lo sviluppo delle tecniche di conservazione dell’olio. Essi distinguevano cinque tipologie di olio: “oleum ex albis ulivis” l’olio proveniente dalla spremitura delle olive verdi, “oleum viride” l’olio proveniente dalle olive con un grado di maturazione più avanzato, “oleum maturum” l’olio proveniente da olive mature, “oleum caducum” l’olio proveniente da olive cadute a terra e “oleum cibarium” l’olio proveniente da olive quasi passite che era utilizzato per l’alimentazione degli schiavi.

L’olio di oliva rappresenta ancora oggi uno dei prodotti fondamentali della dieta mediterranea dagli indiscussi valori benefici sull’organismo.

I nostri Contatti

Località Pozzo
06035 Gualdo Cattaneo PG
Trovaci su Google Maps